Associazioni Pionieri d'Italia

Logo Api

Nel 1950 fu costituita, da Carlo Pagliarini primo presidente, l'Associazione Pionieri d'Italia che organizzava i ragazzi tra gli 8 e i 13 anni e sotto la direzione di Gianni Rodari e di Dina Rinaldi  iniziarono le pubblicazioni del settimanale "Il Pioniere". L'API voleva il rispetto del bambino e delle connotazioni tipiche della sua età (fantasia - spontaneità). Per questo motivo fu osteggiata dalla Chiesa Cattolica che mirava al monopolio educativo dei bambini e dei giovanissimi tant'è che gli aderenti all'API rientrarono tra gli scomunicati del Santo Uffizio e furono oggetto di una massiccia campagna diffamatoria e denigratoria.

L'associazione raggiunse i 180.000 iscritti. Svolse un'intensa opera di educazione civica e di valorizzazioni di alti ideali: pace, libertà, solidarietà, giustizia sociale. Operò per far conoscere la Resistenza, i suoi valori, il sacrificio e l'eroismo di tanti. L'attività della'API era mutuata sull'esperienza delle organizzazioni dei pionieri operanti nei paesi socialisti. 

Nel 1950 si svilupperà un rapporto di collaborazione unitaria con l'Associazione Falchi Rossi Italiani che porterà nell’arco di due anni all'integrazione delle due associazioni. L'API rappresenterà unitariamente tutta la giuventù che vuoleva avere la cultura e l'educazione più libera e democratica.

L'associazione fu sciolta nel 1960 a livello nazionale e il Pioniere divenne un inserto dell'Unità, poi un supplemento di "Noi Donne" e infine una pagina del settimanale "Noi Donne" fino al 1970.

 

promessa

LA " PROMESSA  DEL PIONIERE "

Prometto:

- Di essere tra i primi nello studio e di aiutare i miei compagni di scuola;

- Di amare e rispettare i miei genitori e di aiutare la mia famiglia nelle difficoltà della vita;

- Di organizzare attività sportive e giochi per tutti i ragazzi;

- Di amare i lavoratori e di essere sempre d'aiuto agli oppressi e a coloro che più soffrono;

- Di salvare la pace e amare la Patria che voglio libera e felice;

distintivo

FILASTROCCA DEL PIONIERE 

promessa

NASCITA E SVILUPPO DELL’ API  a cura della Dott.ssa Michela Marchioro

Logo Api

BREVE STORIA DELL’ASSOCIAZIONE  PIONIERI d'ITALIA di Luciano Bezeredy

copertina statuto associazione 1950

STATUTO PROVVISORIO ASSOCIAZIONE API del 1950  parziale.
  Documento Archivio Fondazione Gramsci Emilia Romagna

 

copertina statuto associazione 1974

STATUTO ASSOCIAZIONE API del 1974
  .  Documento Archivio Fondazione Gramsci Emilia Romagna 

 

1 convegno Nazionale 1954 atti

1 convegno Nazionale 1954 atti

 

2 Consiglio Nazionale 1951 atti

2 Consiglio Nazionale 1951 atti

 

4 Consiglio Nazionale 1952 atti

4 Consiglio Nazionale 1952 atti

 

5 Consiglio Nazionale 1953 atti

5 Consiglio Nazionale 1953 atti

 

7 Consiglio Nazionale 1956 atti

7 Consiglio Nazionale 1956 atti

 

lettera del consiglio nazionale gennaio 1950.1

Lettera del Consiglio Nazionale del Gennaio 1950